CHE COSA SONO?

PRODOTTI

 montessoriANI

SONO COMPONENTI DI ARREDO ATOSSICO E NATURALE

INSERITI IN UN Ambiente a misura di bambino PER PERMETTRGLI DI SVILUPPARE IL SUO SENSO DI INDIPENDENZA IN TOTALE SICUREZZA 

 10 principi del metodo educativo Montessori

  1. Educare all'indipendenza - I genitori devono aiutare i bambini a imparare a fare da soli per camminare, correre, lavarsi e mangiare. Imboccare un neonato senza insegnargli a mangiare da solo significa trattarlo come un fantoccio e quindi non rispettarlo.

  2. Mai impedire un'azione in base all'età - Non bisogna bloccare un bambino solo perché si pensa che sia troppo piccolo e quindi non in grado. Bisogna dimostrare fiducia e lasciargli svolgere le attività che desidera iniziando dai più facili.

  3. Abituare alla precisione - I bambini sono attratti dai particolari e dal fare qualcosa con precisione. Inoltre è un utile esercizio per armonizzare il corpo e imparare il controllo dei movimenti. Maria Montessori per esempio consiglia di insegnare ai più piccoli di fare piccoli lavoretti domestici (Es. apparecchiare o mettere in ordine i giochi) con diligenza.

  4. Educare al contatto con la natura - Far vivere il bambino a contatto con la natura: in un contesto naturale il bambino tira fuori energie, capacità e curiosità inaspettate. Se vai in campagna, lascialo camminare da solo, mettendoti tu al suo passo e permettetegli di scoprire le meraviglie della natura.

  5. L'insegnante è un osservatore - Fatta eccezione di situazioni di pericolo per sè o per gli altri, l'educatore interviene il meno possibile, lasciando libero il bambino di sperimentare.

  6. Non forzare il bambino a fare qualcosa - Rispettare i suoi tempi e la sua libertà significa anche permettergli di rifiutarsi di fare un'attività in un certo momento.

  7. Avere cura di animali e piante - Nel metodo Montessori il rapporto con la natura è molto importante e non è solo fine a sè stesso. Prendersi cura di piante e animali educa il bambino a occuparsi degli altri esseri viventi, a pensare al domani.

  8. Non parlare male e incoraggia i talenti - Soprattutto in sua presenza non si deve parlare male di un bambino, ma si devono sottolinearne i lati positivi, gli sforzi e i progressi. Sempre con un atteggiamento volto a spronare il bambino e non a mortificarlo.

  9. Ambiente a misura di bambino - Nel metodo educativo Montessori la scuola (e la casa) dovrebbe essere alla sua portata, sia i mobili che gli oggetti educativi devono essere adatti alla sua età. A casa per esempio cercare di predisporre gli ambienti in modo tale che possa fare le cose da solo in tutta sicurezza, eviterà tanti "no", pianti, frustrazioni, capricci nonchè rischi e pericoli (e il bambino sarà più libero di girare per gli ambienti come e quanto vuole).

  10. Spiegare e mostrare le meraviglie del mondo - A partire dai primissimi mesi, abituati a spiegargli il mondo circostante. Secondo Maria Montessori, infatti, il bambino è come un piccolo viaggiatore e l'adulto è la sua guida.

Vai ai prodotti
babywearing.jpg

Goditi lunghe passeggiate abbracciata al tuo bambino respirando l'aria fresca

CAMERA MONTESSORIANA.jpg

Complementi d'arredo per la cameretta montessoriana

PANNOLINI LAVABILI.jpg

Un sistema ecosostenibile per il ricambio del bambino

rubens-kids.jpg

Bambole di pezza utili a sviluppare l'empatia con gli altri

GIOCHI DI LEGNO.jpg

Utili per stimolare la fantasia e la manualità

Copia di PANNOLINI LAVABILI PLURIPREMIAT

Fare una lista significa evitare regali doppi e inutili. Da noi, potrai avere anche il servizio LISTA ONLINE, che ti permetterà di  far visualizzare a parenti ed amici la vostra lista nascita